Chi siamo...

ospedale_del_giocattoloConsapevoli dell’importanza del gioco quale elemento vitale della crescita psicologica e sociale del bambino, nonché della necessità di stimolare atteggiamenti nuovi sul tema del rispetto dell’ambiente, e del recupero di valori quale l’affettività al gioco, l’associazione “Gruppo di Solidarietà” dell’OCST , organizzatrice di piani occupazionali per disoccupati, realizza - nel luglio 1995 -  “L’ospedale del giocattolo ”.

Questa iniziativa si propone di stimolare nell’ambito scolastico, privato ed in altre realtà cantonali (come: gruppi, enti, comunità religiose ed associazioni) la raccolta di giocattoli usati, e la loro distribuzione a bambini e giovani bisognosi. affidando a dei disoccupati il compito di effettuare il ritiro, il controllo e la riparazione dei giochi. In questo modo si da loro l’opportunità di un impegno di lavoro - anche se solo per un periodo di sei mesi - olte ad un momento di “tregua” in questo difficile periodo di recessione.

In seguito tramite associazioni, enti umanitari, o comunque attività senza fine di lucro, consegniamo quanto da noi ricevuto e riparato, riuscendo a far felici molti bambini, e molte famiglie, in diversi punti del mondo come: Ruanda, Albania, Kossovo, Romania, Croazia, Bulgaria, Italia, Nicaragua, Cuba, Brasile, ecc. Anche nel nostro cantone, ed in Svizzera in generale, le offerte e le necessità non mancano.

Reputiamo con il nostro operato di aggiungere un ulteriore “anello” a quella catena di solidarietà di cui l’odierna società necessita più che mai.

Solo con  una maggiore sensibilità ai problemi di cui ci occupiamo questo progetto potrà continuare ed avere un futuro...

 

Come aiutarci...

Ospedale del GiocattoloL’ospedale del giocattolo può essere aiutato in differenti modi:

  • Donando giocattoli che provvederemo a controllare e riparare per donarli...

 

 

Ospedale del GiocattoloOppure...

Facendo una donazione per sostenere le spese di trasporto e di spedizione dei giocattoli... 

 

 

 

 

La Resilienza...

social_shopForte dell’esperienza vissuta accanto ai disoccupati, ed arricchito dalla sensibilità di numerose persone sulle tematiche ambientali, l’ospedale del giocattolo - programma occupazionale Ass. Gruppo Solidarietà OCST - tenta una nuova strada per diffondere e sensibilizzare maggiormente la solidarietà ed il non spreco.

 

In psicologia la resilienza viene vista come: la capacità dell’uomo di affrontare e superare le avversità della vita

In Biologia ed ecologia è: la capacità di autoripararsi

Dunque la resilienza è: la capacità di ritrovare lo stato iniziale dopo un urto, una deformazione o una tensione...

 

I prodotti da noi offerti in vendita sono oggetti “resilienti” cioè:

Frutto di mani che hanno voglia di utilizzare la propria esperienza, nata da situazioni difficili, per affrontare nuove sfide

Realizzati con materiale di riciclo non più utilizzabili per il loro scopo primario

Reinventati, per continuare ad avere un senso ed non essere buttati

  •  

Negozio attivo dal 2007:    

La Resilienza
Indirizzo: Via Bagutti 22
Lugano
Orari: Lunedì - Venerdì
  08.30 - 1200 / 13.00 - 17.00

 

Ti ringraziamo per l’attenzione dedicataci, nella speranza di poter regalare più sorrisi possibili!

icona-web1 Se vuoi saperne di più vieni a trovarci...>>>