Affossata la mozione LombardiLa decisione odierna del Consiglio degli Stati, che in seconda lettura ha deciso la non entrata in materia di una mozione volta a permettere,

con una modifica della Legge federale sull'apertura dei negozi, il prolungamento degli orari fino alle 20.00 in modo generalizzato in tutta la Svizzera, è salutata con molta soddisfazione dall'OCST.

 
In particolare piace la motivazione che è stata addotta dal plenum della Camera alta: la risposta opportuna al turismo dello shopping non è certamente data da un'estensione degli orari di lavoro, bensì da una diversa politica dei prezzi in Svizzera.
 
Con l'odierna decisione le lavoratrici e i lavoratori del settore si sono quindi evitati un referendum ampiamente preannunciato.
 
Paolo Locatelli - Responsabile OCST settore vendita