Il Pretore del Distretto di Riviera, dopo aver esaminato i bilanci disponibili, ha decretato il fallimento all’azienda del borgo rivierasco a decorrere dal 24 agosto.
I pesanti disavanzi d’esercizio conseguiti negli ultimi due anni, nonché la decisione dell’Amministratore unico dell’azienda di depositare i bilanci in quanto «..la continuazione delle attività della società non è più garantita» (testuali parole), hanno gravato pesantemente sulla decisione di fallimento.

Ricordiamo, per dovere di cronaca, che ad essere fallita non è l’intera Airlight Energy Holding SA, bensì una delle sue aziende affiliate che però aveva alle sue dipendenze gli oltre 30 dipendenti attivi nel gruppo.
Allo scopo di recuperare, in tempi brevi, il salario arretrato del mese di maggio e i 4/12 di tredicesima (massimo consentito dall’indennità insolvenza), il nostro sindacato ha già iniziato le pratiche in accordo con i dipendenti coinvolti.

C. Isabella