Si sta entrando nel vivo delle trattative per il rinnovo del CCL per il personale delle istituzioni sociali del Canton Ticino. L’obiettivo è di arrivare ad un accordo all’inizio dell’autunno, affinché il nuovo contratto possa entrare in vigore con il 1° gennaio del prossimo anno.

Da parte sindacale, sentiti in particolare i rappresentanti delle commissioni interne, s’intende evidentemente confermare le attuali condizioni puntando ad alcuni miglioramenti legati in particolare ad una migliore conciliabilità tra lavoro e famiglia, prendendo spunto da quanto si è riusciti ad ottenere nell’ambito del rinnovo del Regolamento organico per il personale dell’Ente Ospedaliero Cantonale. Si vorrebbe inoltre ridefinire e rafforzare il ruolo della Commissione paritetica. Aspetto importante sarà pure quello di definire una nuova scala salariale, in considerazione del fatto che la classificazione salariale dei dipendenti dello stato, alla quale si faceva esplicitamente riferimento, è stata completamente modificata, con una riduzione delle classi salariali e un aumento delle annualità a 25 anni (ora tra i 10 e i 15 anni).

Il clima di trattativa è buono e siamo quindi fiduciosi che si possa arrivare ad un risultato positivo. Sarà nostra premura informarvi sull’esito delle trattative, che dovrà comunque venir approvato da un’assemblea dei dipendenti assoggettati al contratto.

Gianni Guidicelli

Aggiungi commento