Prelievo Anticipato OCSTIl lavoratore può chiedere il versamento anticipato (minimo fr. 20’000.-) o la costituzione in pegno dell'ammontare in contanti delle prestazioni di libero passaggio qualora intenda acquisire la proprietà di un'abitazione ad uso proprio.

Tipi di accesso alla proprietà

  1. Acquisto o costruzione dell'abitazione ad uso proprio.
  2. Partecipazione ad una cooperativa di costruzione di abitazione (o forme analoghe di partecipazione che saranno precisate nelle norme di applicazione) sempre che l'abitazione sia destinata ad uso proprio.
  3. Restituzione di prestiti/mutui ipotecari.
  4. Investimenti volti ad aumentare o a conservare il valore dell'abitazione.

Ammontare del prelievo

Fino a 50 anni di età: è possibile prelevare un importo pari al capitale di vecchiaia accumulato.

Oltre i 50 anni di età: è possibile prelevare al massimo la prestazione di libero passaggio accumulata all'età di 50 anni oppure la metà della prestazione di libero passaggio cui si avrebbe diritto al momento del prelievo.

Per gli assicurati coniugati è necessario il consenso scritto del coniuge.

Data limite del prelievo

Il più tardi tre anni prima della nascita del diritto alle prestazioni di vecchiaia.

Lavoratori esteri

Purché trattasi di abitazione primaria ad uso proprio, il prelievo anticipato è garantito anche in caso di proprietà all'estero. Da questo profilo, le nuove norme interessano in particolare i lavoratori frontalieri che godono di pari trattamento.

Prestazioni di vecchiaia

La rendita o il capitale di vecchiaia sono ridotte proporzionalmente al prelievo anticipato (rispettivamente all'importo ottenuto in caso di costituzione in pegno).