• 1
  • 2
  • 3
  • 4

Dichiarazione d'imposta

I Segretariati regionali OCST offrono su appuntamento il servizio di compilazione della Dichiarazione d’imposta per le persone fisiche 2016.

Maggiori informazioni>>

 

 

"il Lavoro"

Il Lavoro n. 11 del 13 luglio 2017

Flessibilità a senso unico e precarietà

Conferenza Stampa

La precarietà del lavoro ha assunto, in tutte le sue forme, dimensioni notevoli e per molti aspetti preoccupanti anche in Ticino.

I dati parlano di un aumento del lavoro interinale, a ore e su chiamata, a tempo parziale frammentato e dei contratti a termine.

L’economia ha indicato negli ultimi decenni questa come la via della crescita e dello sviluppo: “senza flessibilità non c’è futuro” è lo slogan ricorrente.

Eppure l’andamento attuale dell’economia, che non sembra riuscire a riprendere un passo sostenuto, pare piuttosto dare ragione a quella corrente di economisti che sostiene che senza tutele per le lavoratrici e i lavoratori, che sono anche la fetta più consistente di consumatori, l’economia si spegne.

L’OCST critica la visione che predica la flessibilità come rimedio universale buono per tutti i mali. In realtà questo uso della flessibilità rende partecipi i lavoratori dei rischi aziendali.

La flessibilità richiesta ai lavoratori deve avere una contropartita e deve essere misurata allo stretto indispensabile proprio per evitare che il rischio di impresa finisca per essere caricato sulle loro spalle.

Nell’ambito del dialogo con le parti sociali, bisogna puntare a una regolamentazione più capillare della flessibilità per garantire ai lavoratori la giusta protezione, arginare, anche a garanzia di una concorrenza leale fra le imprese, l’uso improprio di certi strumenti e abolire le pratiche contrarie alla dignità di chi lavora e ad un sano sviluppo della società.

Leggi tutto>>