coldrerio_motorrestL’OCST prende atto con soddisfazione della decisione del Consiglio di Stato di posticipare di un anno l’attuazione del progetto di ristrutturazione nelle aree di servizio - Nord Sud - sull’asse autostradale di Coldrerio.
 
L’OCST, che fin dall’inizio si è interessata dei problemi del personale occupato al quale era stata notificata la lettera di licenziamento, coglie un duplice aspetto positivo nella decisione del Consiglio di Stato:
 
  1. non si accentua la situazione di disagio in una parte del Cantone che già soffre dall’attuale momento congiunturale;
  2. rasserena le maestranze occupate nelle due aree di servizio e offre l’opportunità di trovare soluzioni più appropriate per il loro futuro professionale.
 In tale situazione l’OCST auspica che in previsione del trapasso della gestione delle aree di servizio, il Consiglio di Stato, inserisca delle clausole di salvaguardia tese a tutelare i diritti contrattuali e di lavoro del personale che negli anni ha assicurato ottimi servizi all’utenza autostradale e ha contribuito in modo importante al mantenimento delle strutture tecniche ed aziendali.