Stampa
Giunto a scadenza il trentennale mandato di gestione dell’Area di servizio autostradale di Stalvedro (Dal 1987), dopo concorso, la futura gestione è stata affidata alla ECSA Energy SA. Il tutto a partire dalla prossima primavera.
L’attuale gestione (Stalvedro San Gottardo Sud) dovrà incaricarsi anche della demolizione dell’attuale struttura che sarà poi ricostruita dai nuovi gestori.
Attualmente sono 40 i dipendenti impiegati e per loro il futuro resta ancora incerto. «Siamo ovviamente dispiaciuti per i lavoratori e le loro famiglie» dichiara il vice segretario regionale Claudio Isabella, che sta seguendo le trattative per il nostro sindacato.
«Martedì 4 dicembre, durante l’assemblea dei lavoratori, abbiamo ricevuto il mandato di chiedere un incontro con la ECSA Energy per valutare la loro assunzione a partire dal 2020 (anno in cui entrerà in funzione la nuova area di servizio). Anche se le trattative dovessero andare a buon fine vi sarà un anno di transizione per i dipendenti, anno in cui verrà abbattuto il nuovo stabile e costruito quello nuovo» dichiara nuovamente il vice segretario regionale. «Con queste trattative, oltre ovviamente alle riassunzioni, il nostro obiettivo è quello di mantenere le condizioni lavorative e salariali attuali» conclude infine Isabella.
L’auspicio di tutti è che si possano concludere le trattative con un lieto fine.
 
gad