Stampa
La Direzione delle FART lo scorso aprile ha inviato uno scritto ai sindacati chiedendo di iniziare le trattative per un nuovo contratto collettivo di lavoro, con l’intento di farlo entrare in vigore il prossimo 1. gennaio 2020. Il nuovo CCL attualmente coinvolge ca 158 dipendenti ma nei prossimi anni si estenderà ad oltre 180.
L’ultimo rinnovo contrattuale è stato fatto nel 1996, ne consegue che vi siano articoli non più al passo con i tempi e pertanto si procederà a trovare nuove soluzioni atte a migliorare il CCL e renderlo più attuale. Il primo incontro tra direzione, OCST e gli altri partner sindacali si è tenuto lo scorso 26 aprile. La direzione stessa ha fatto presente che non intende applicare nessuna riduzione salariale per i dipendenti in attività e garantisce il mantenimento della tredicesima, delle indennità di residenza e le gratifiche di anzianità. Questo atteggiamento positivo e collaborativo della direzione è sicuramente di buon auspicio per la discussione generale per il rinnovo del CCL.
Il prossimo incontro con Direzione e sindacati è è in programma domani 24 maggio. Per il nostro sindacato a seguire le trattative ci sarà R. Bay e quale supplente D. Camenzind.
 
Marco Pellegrini