Storia

L’anno scorso vi abbiamo proposto un articolo che riprendeva alcuni passaggi del nostro giornale riguardanti lo sbarco in Normandia. Quest’anno la ricorrenza è altrettanto importante: i 70 anni dalla fine del Secondo conflitto mondiale, avvenuta a inizio maggio per quanto concerne l’Europa, inizio settembre per il conflitto in Estremo Oriente, con la firma della resa definitiva del Giappone. I fatti sono conosciuti, non li riproponiamo. Di interessante vi è sicuramente cercare di capire come 70 anni fa si viveva nel nostro Cantone questo storico momento. Osservare pure come alcune verità storiche come le conosciamo noi oggi pochi giorni dopo che accaddero non erano per certo quelle attuali.

L’inizio
28 giugno 1914: a Sarajevo si festeggia la festa nazionale. L’arciduca Francesco Ferdinando d’Asburgo-Este erede al trono d’Austria-Ungheria e la moglie sono in visita ufficiale nella città. Gavrilo Princip, militante nazionalista serbo-bosniaco, durante il passaggio dell’automobile con a bordo l’arciduca e la moglie compie l’attentato. I due occupanti perirono in breve tempo.

Sono passati ben trentasette anni dalla scomparsa di Monsignor Del-Pietro (29 agosto 1977) e anche all’interno dell’OCST sono ormai pochi quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Il solco tracciato da colui che è stato il nostro segretario cantonale per ben 48 anni, il suo insegnamento, la sua azione, sono ancora oggi i cardini su cui si basa l’attività dell’OCST.
Lo ricordiamo con alcuni stralci tratti dal volume «Una vita per la giustizia» antologia di scritti presentati da Franco Biffi, dal saggio introduttivo: [...]

Il 4 giugno scorso, la Fondazione Monsignor Del-Pietro ha organizzato una conferenza con la collaborazione del sindacato OCST Docenti e presentata dallo storico Luca Saltini. A dieci anni dalla pubblicazione del suo libro, Maria Boschetti-Alberti e il mondo culturale ticinese (2004), Saltini ha presentato l’insegnante Maria Boschetti-Alberti (1879-1951) e il suo posto nella storia della pedagogia in Ticino.

Il 6 giugno 1944, meglio conosciuto come D-Day, è un giorno storico che cambiò il corso degli eventi. Siamo a 70 anni esatti da quel famoso, e per certi versi tragico, evento. Lo sbarco (operazione Neptune) era parte integrante della vasta operazione Overlord, che si proponeva di invadere l’Europa dalle spiagge francesi.