PDF Volantino riassuntivo Tecnica della Costruzione 2016>>

Commissione paritetica cantonale tecnica della costruzione>>

Adeguamento salariale

Le parti contraenti, per il 2016, non hanno definito alcun accordo in riferimento ai salari effettivi.

Salari minimi

(Restano invariati)

Il calcolo del salario a ore si ottiene dividendo il salario mensile per 173,3 (ore).

Montatore 1

Dipendenti in possesso di un attestato di capacità svizzero (AFC) o di un attestato estero equivalente, in grado di lavorare in modo autonomo.

Categoria al mese all’ora
il 1°anno dopo l'apprendistato fr. 4'000.- fr. 23.10
il 3°anno dopo l’apprendistato fr. 4'300.- fr. 24.80
il 5°anno dopo l’apprendistato fr. 4'700.- fr. 27.10

Montatore 2a (nuovo)

Dipendenti con attestato federale di capacità per un’attività artigianale in un ramo della lavorazione del metallo.

Categoria

al mese

all’ora

il 1°anno dopo l’apprendistato

fr.

3'800.--

fr.

21.95

il 2°anno dopo l’apprendistato

fr.

3'900.--

fr.

22.50

il 3°anno dopo l’apprendistato

fr.

4'050.--

fr.

23.35

il 4°anno dopo l’apprendistato

fr.

4'300.--

fr.

24.80

 

 

 

 

 

 

 

 

Montatore 2b (vecchio 2a)

Dipendenti con certificato federale di formazione pratica (CFP) nel ramo della tecnica della costruzione.

Categorie

al mese

    all’ora

il 1°anno dopo l’apprendistato

fr.

3'650.--

fr.

21.05

il 2°anno dopo l’apprendistato

fr.

3'800.--

fr.

21.95

il 3°anno dopo l’apprendistato

fr.

3'950.--

fr.

22.80

il 4°anno dopo l’apprendistato

fr.

4'150.--

fr.

23.95

Montatore 2c (vecchio 2b)

Dipendenti semi-qualificati, non autonomi, senza attestato di capacità, che sono in grado di eseguire lavori semplici dietro istruzione e hanno compiuto i 20 anni d’età.

Categoria

al mese

all’ora

il 1°anno dopo l’apprendistato

fr.

3'550.--

fr.

20.50

il 2°anno dopo l’apprendistato

fr.

3'650.--

fr.

21.05

il 3°anno dopo l’apprendistato

fr.

3'750.--

fr.

21.65

il 4°anno dopo l’apprendistato

fr.

3'900.--

fr.

22.50

Durata del lavoro

In base all’art. 25.2 CCL, le parti contraenti fissano per il 2014 la durata annuale lorda del lavoro (tutti i giorni della settimana, inclusi i giorni festivi infrasettimanali) a 2088 ore.

Vacanze

La durata delle vacanze per l’anno 2015 è la seguente:

fino a 20 anni: 27 giorni;  50 – 54 anni: 27 giorni;
20 – 35 anni: 25 giorni;  55 – 60 anni: 28 giorni;
36 – 49 anni: 25 giorni;  61 – 65 anni: 30 giorni.

La durata delle vacanze è calcolata sulla base degli anni di età compiuti al 1. gennaio dell’anno civile per il quale le vacanze sono concesse.

Giorni festivi

Sono indennizzati al massimo nove giorni festivi all’anno, purché cadano in un giorno lavorativo.

Indennità di fine anno

Il dipendente riceve un’indennità di fine anno corrispondente al 100% del salario medio mensile. Se il rapporto di lavoro non è durato tutto l’anno, l’indennità sarà versata pro-rata temporis.

Assicurazione malattia

Il datore di lavoro deve assicurare collettivamente presso una cassa malati riconosciuta dalla Confederazione i lavoratori sottoposti alla CCNL per un’indennità dell’80% del salario perso a causa di una malattia, tenuto conto della normale durata contrattuale del lavoro. Tale assicurazione deve includere l’indennità di fine anno.

Il premio dell’assicurazione malattia perdita di salario è diviso per metà tra datore di lavoro e lavoratore.

Assicurazione infortuni

Il lavoratore è assicurato contro gli infortuni professionali e non professionali presso la SUVA. Il datore di lavoro prende a carico il pagamento del salario nella misura dell’80% il giorno dell’infortunio e i seguenti due giorni, poiché questi non sono assicurati dalla SUVA.

Termini di disdetta

Durante il periodo di prova, il rapporto di lavoro può essere disdetto in qualsiasi momento con termine di disdetta di sette giorni. E’ considerato periodo di prova il primo mese di lavoro.

Deroghe, possono essere convenute con accordo scritto. Il periodo di prova non potrà tuttavia superare i tre mesi.

Dopo il periodo di prova, il rapporto di lavoro può essere disdetto per la fine di un mese:

•  nel primo anno di servizio con preavviso di un mese
•  dal 2. al 9. anno di servizio con preavviso di due mesi
•  dal 10. anno di servizio con preavviso di tre mesi

I termini di disdetta summenzionati possono essere modificati attraverso accordi scritti; tuttavia non potranno essere inferiori ad un mese.

Indennità per assenze giustificate

Il lavoratore ha diritto alle indennità per le seguenti assenze, purché non cadano in un giorno non lavorativo:

a) matrimonio del lavoratore: 2 giorni
b) nascita di un figlio del lavoratore: 1 giorno
c) matrimonio di un figlio: 1 giorno
d) decesso del coniuge o di un figlio, dei genitori: 3 giorni
e) decesso dei nonni, dei suoceri, di una nuora o di un genero, di un fratello/una sorella,
se vivevano nella stessa economia domestica: 3 giorni
se non vivevano nella stessa economia domestica: 1 giorno
f) in caso di creazione o di trasloco della propria economia domestica, per quanto ciò non sia legato al cambiamento del posto di lavoro (max 1 all’anno): 1 giorno
g) in caso di reclutamento militare: 1 giorno
h) per l’ispezione militare: 1 giorno
i) per la cura dei membri malati della famiglia per i quali sussiste un obbligo legale di assistenza, che vivono nella stessa economia domestica, quando la cura non possa venire organizzata altrimenti e d’intesa con il datore di lavoro: fino a 3 giorni

Indennità per lavoro fuori sede

In applicazione delle disposizioni previste all’art. 44.3 CCNL, l’indennità per il pasto di mezzogiorno è di fr. 15.00 (*fr. 16.00).

Indennità per l'utilizzo di un veicolo privato

In applicazione delle disposizioni previste all’art. 45.2 CCL, il dipendente ha diritto all’indennità seguente: utilizzo veicolo privato fr. 0.60/km (* fr. 0.70).

Indennità di picchetto

Il dipendente ha diritto un’ indennità di picchetto pari a fr. 15.00 (* fr. 20.00).

*Valido solo per le ditte che sono sottoposte al Contratto complementare Cantonale

Prepensionamento RESOR

  • • Pensionamento anticipato a partire da 62 anni (3 anni prima dell’età pensionabile AVS);
    • Rendita di pensionamento pari al 75% della media dei salari AVS degli ultimi 36 mesi;
    • Se le condizioni di assegnazione sono soddisfatte:
  • minimo  fr. 3'800.-/mese
    massimo  fr. 4'800.-/mese
    • Presa a carico delle quote del 2° pilastro se prima dei 65 anni non viene percepita nessuna prestazione LPP (al massimo il 10% del salario determinante);
    • Totale contributi dal 2012: 1.8% del salario AVS (0.9% lavoratore + 0.9% datore di lavoro).