Permesso Frontalieri OCSTEsistono diverse tipologie di permesso di lavoro:

Permesso G per frontalieri

Richiedendo questo permesso, il lavoratore manterrà la propria residenza in Italia.

Sarà dunque tenuto a rientrare alla propria residenza o tutti i giorni (permesso di lavoro G con rientro giornaliero) o una volta a settimana (permesso di lavoro G con rientro settimanale).

Potrà scegliere se pagare la cassa malati o se mantenere l’affiliazione presso il Servizio Sanitario Nazionale italiano.

Il permesso ha validità di cinque anni. In caso di eventuale disdetta del rapporto di lavoro, il permesso G scadrà 6 mesi dopo l’entrata in disoccupazione.

Permesso di dimora B

Il lavoratore lascia l’Italia e si trasferisce a vivere in Svizzera per lavorare.

Dovrà avere un contratto d’affitto in Svizzera (o una casa di proprietà, o una dichiarazione di alloggio), dovrà iscriversi all’AIRE (perderà dunque l’iscrizione all’Anagrafe del vecchio comune di residenza), dovrà pagare la cassa malati e sarà sottoposto al regime sociale elvetico.

Il permesso ha validità di cinque anni. In caso di eventuale disdetta del rapporto di lavoro, il permesso B avrà validità di sei mesi dopo il termine del diritto all’indennità di disoccupazione.

Permesso di dimora temporanea L

È necessario per attività di lavoro che durano più di tre mesi e meno di un anno.

Il lavoratore si trasferirà momentaneamente a vivere in Svizzera. Al suo rientro in Italia riacquisterà i diritti sociali italiani. Non sarà necessaria l’iscrizione all’AIRE.

 

Per avere informazioni più approfondite potete contattare l’Ufficio Frontalieri OCST o direttamente l’Ufficio per gli stranieri”.