A corto di motivazioni serie, nel tentativo invano di salvare almeno la faccia, l’Associazione Industrie del Granito Ticinese (AIGT) chiude le porte in faccia ai propri lavoratori interrompendo le negoziazioni per il ripristino di una soluzione contrattuale equilibrata.

Nel testo “La mappa del degrado” divulgato lo scorso mese di settembre, l’OCST denunciava tra l’altro lo strisciante raggiro del tempo parziale fittizio e il subdolo giochino di far apparire sulla carta tutto corretto a dispetto della realtà.

“WANTED” GRANITI MAURINO SA DI BIASCA: TRE LICENZIAMENTI ABUSIVI, NON RISPETTA IL CNM E CONCORRE AGLI APPALTI PUBBLICI  

Tre licenziamenti abusivi, non rispetta il CNM e concorre agli appalti pubblici...

granitoIl Tribunale Cantonale Amministrativo ha respinto il ricorso della CPA SA contro la decisione del Consiglio di Stato per infrazioni sulla legge delle commesse pubbliche (una cospicua multa e l'esclusione dagli appalti pubblici per 3 mesi).

AIGT: avanti in disordine sparso!Il comunicato stampa dell’Associazione delle industrie ticinesi del granito inviato alle redazioni nella serata di ieri, evidenzia - se ce ne fosse stato il bisogno - un dato di fatto:

i datori di lavoro non sanno di cosa parlano e non si rendono conto di ciò che fanno.