Get it on Google Play

Get it on AppStore

 

Abbonamento

Il Lavoro, periodico dell'OCST, da decenni è un punto di riferimento per le informazioni sui contratti, le nuove normative, la previdenza, il mondo del lavoro, la formazione.

Informazioni giornale>>

Formulario abbonamento>>

2019

Il Lavoro n.1 del 24 gennaio 2019 Il Lavoro n.2 del 7 febbraio 2019
Il Lavoro n.3 del 21 febbraio 2019

Prima pagina

Il 2018 è stato ricco di incontri tra sindacati, associazioni del personale, comando e Consiglio di Stato. Il fatto di poter dialogare direttamente con quest’ultimo ha permesso di ottimizzare le esigenze di entrambe le parti. Vi è stato un reciproco scambio di informazioni e il tavolo è sempre stato ricco di spunti, ma anche le sorprese non sono di certo mancate.
Zurigo, 3 dicembre: al termine di dure e lunghe trattative, la Società svizzera degli impresari costruttori (SSIC) e i sindacati Syna/OCST e Unia hanno raggiunto un’intesa sul rinnovo del Contratto nazionale mantello (CNM) per l’edilizia principale, il finanziamento del pensionamento anticipato a 60 anni e gli aumenti salariali per i prossimi 2 anni. 
In Svizzera come in altre nazioni la sanità risulta essere un punto cruciale di tante discussioni politiche e non. Per quanto riguarda gli infermieri (maschi e femmine) si sente spesso parlare di carenza. Di fatti di recente è stata lanciata una nuova iniziativa popolare da parte dell’Associazione svizzera delle infermiere e infermieri ASI: «Per delle cure infermieristiche forti». 
La questione della gestione del denaro che si ha a disposizione è particolarmente rilevante da un punto di vista pratico: per la maggior parte delle persone, il denaro è una risorsa scarsa della quale è necessario fare buon uso, altrimenti non sarà in grado di far fronte ai propri impegni. Ma non si tratta solo di questo. Ciò che è ancora più rilevante è la visione della funzione che il denaro svolge per ciascuno. 
Il nuovo Accordo fiscale tra Italia e Svizzera sulla tassazione dei lavoratori frontalieri sembra essere sempre più lontano dalla sua realizzazione. Il testo, che fu parafato nel 2015, non è mai stato firmato fino ad oggi e pare che non lo sarà ancora per molto tempo, se non per sempre.